Direzione lavori e contabilità

settore edile

Caserme Battisti Merano - Demolizione edifici esistenti e realizzazione di palazzine per alloggi A.S.T.

Committente: Provincia Autonoma di Bolzano

Importo lavori: 9.956.651,98 euro
2016-2018

Intervento immobiliare sull'area ex Michelin in Trento.
Lotto 3 - Fabbricato H3 "Albergo"

Committente: IURE S.r.l.

Progetto: Architetto Renzo Piano

Tipo di servizio: Direzione lavori

Importo dei lavori: € 9.200.000

Periodo: agosto 2013 - luglio 2015


All’interno della zona denominata “Area – Ex Michelin” trova collocazione anche l’attività alberghiera. Una composizione architettonica che si basa sulla successione di volumi prevalentemente rivestiti in pietra ai quali si contrappongono elementi vetrati e completamente trasparenti in corrispondenza degli accessi e degli spazi pubblici. La superficie dei fuori terra destinata ad ospitare questa attività è pari a 4.497 m², di cui 1.070 m² al piano terra, 876 m² al piano primo con 235 m² di terrazza ad uso comune e altri 45 m² ad uso privato collegati alle stanze, 879 m² ai piani tipo (2 e 3) e 793 m² al piano attico con 87 m² di terrazze private collegate alle stanze. Il livello -1 è di 1.577 m² di cui 421 m² destinati ad accogliere i locali di servizio dell’albergo, 723 m² di zone impianti, 413 m² destinati ai posti auto (12 posti). Il livello -2 è di 1.577 m² di superficie a proprietà esclusiva sotto sedime, dedicata a posti auto (57 posti). Inoltre sono presenti altri 32 posti auto a disposizione dell’hotel, fuori sedime, a completamento dello standard urbanistico. Il layout prevede un piano terra che ospita le funzioni tradizionalmente pubbliche, una ampia Hall con doppio affaccio vetrato, reception, bar, ristorante e soggiorno. L’albergo si sviluppa su quattro livelli raggiungibili attraverso due blocchi scale ascensori, uno destinato agli ospiti, mentre il secondo per gli addetti a servizio delle 89 camere presenti. Ad ogni piano i blocchi scale e ascensori sono collegati al corpo di fabbrica principale attraverso passerelle interamente trasparenti che si innestano sul corridoio di distribuzione alle camere. Ogni piano, ad esclusione del quarto che ha 17 camere di cui 6 junior suite, ne ospita 24 con una superficie minima netta per camera pari a circa 22 m². La tipologia dei materiali, le finiture interne e i colori dei tessuti sono state studiati per creare un ambiente caldo e confortevole.

Intervento immobiliare sull'area ex Michelin in Trento.
Impianti fotovoltaici necessari al completamento degli edifici sulle coperture.

Committente: IURE S.r.l.

Progetto: Architetto Renzo Piano

Tipo di servizio: Direzione lavori

Importo complessivo delle opere: € 1.200.000

Periodo: aprile - settembre 2016


Il nuovo quartiere Le Albere, progettato da RPBW - Renzo Piano Building Workshop, si presenta come uno dei progetti più ambiziosi all'interno del panorama architettonico italiano. Sviluppato su una superficie di 11 ettari, il quartiere comprende circa 300 appartamenti, 30.000 metri quadrati per uffici e negozi, piazze, strade, percorsi pedonali e ciclabili, una rete di canali e 5 ettari di parco pubblico. L'intervento è improntato su caratteri di eco-sostenibilità, di eco-compatibilità e di risparmio energetico. Tutti gli edifici per abitazioni e terziario sono concepiti come passivi e a basso consumo energetico e sono certificati “CasaClima B”.

Sulle coperture in lega di zinco-titanio e sulle facciate sono stati installati una serie di impianti fotovoltaici con le seguenti caratteristiche complessive:

  • Potenza complessiva pari a kWp 300.
  •  Numero 4.160 moduli fotovoltaici vetro-tedlar di dimensioni 1600x400 mm sostenuti da appositi telai in alluminio agganciati alla copertura;
  •  Numero 828 moduli fotovoltaici vetro-vetro di dimensioni 1600 x 400 mm.
  • Numero 157 moduli fotovoltaici in vetro-vetro di dimensioni 1045 x 400 mm, inseriti in facciata esistente tramite apposita staffa in alluminio;
  •  L’impianto è ripartito su dieci POD, come da registrazioni effettuate presso il registro del GSE in data 18.09.2012 (quinto conto energia);

 

Nuovo museo della scienza "MUSE" a Trento (progetto Arch. Renzo Piano)

Committente: IURE S.r.l.

Località: comune di Trento, Trentino - Alto Adige

Tipo di servizio: Direzione lavori generale

Importo complessivo delle opere: € 43.800.000

Periodo: 2009-2012


All’interno del nuovo quartiere polivalente in costruzione a Trento, denominato Le Albere, progettato dall’arch. Renzo Piano e dal suo staff (RPBW – Renzo Piano Building Works), è stato realizzato un intervento per la Provincia Autonoma di Trento (Patrimonio del Trentino S.p.A.) ovvero il Museo della Scienza “MUSE”, destinato a diventare ed ospitare un importante “Science Center”. Il MUSE, il cui skyline ricorda il profilo delle montagne, è costituito da una successione di spazi e volumi, di pieni e di vuoti, adagiati su un grande specchio d’acqua. Ad un sistema energetico centralizzato si aggiunge la produzione locale di energia attraverso pannelli fotovoltaici ad alto rendimento collocati su gran parte delle coperture ed un sistema autonomo di sonde geotermiche per il condizionamento degli ambienti.

Il progetto prevedeva la realizzazione dell’edificio con strutture in c.a. e metalliche, con tamponamenti sia ciechi rivestiti in pietra che vetrati, con coperture inclinate e piane, cieche e vetrate, suddiviso in quattro zone identificate con le funzioni principali quali: i parcheggi interrati, la zona uffici, la zona espositiva e la serra tropicale. Nel progetto sono incluse le opere esterne costituite da marciapiedi, rampe di accesso agli interrati, vasche per il contenimento dello specchio d’acqua attorno a tutto l’edificio, passerelle in acciaio e legno, un’area a completamento del vasto parco a servizio dell’intero quartiere.

L’edificio si sviluppa in pianta su una base di 130 x 35 m. L’altezza massima dell’estradosso dell’ultimo solaio o mezzeria della falda rientra in 18,5 m. L’edificio sviluppa le sue funzioni in 2 livelli interrati e 5 livelli fuori terra. La superficie totale lorda costruita coperta (comprensiva di spazi tecnici) è di 21.254 mq di cui 11.480 mq interrati e 9.774 mq fuori terra. Il sistema di copertura è caratterizzato da una successione di grandi falde con orientamento est/ovest, in parte opache, con finiture in zinco titanio, ed in parte in vetro trasparente. La struttura principale delle coperture sia piane che inclinate è costituita da un reticolo di travi principali e secondarie in legno lamellare e acciaio, al di sopra del quale sono posizionati i pacchetti di copertura. La maglia strutturale dei solai dell’edificio è impostata su modulo quadrato di 7,5 m di lato nella zona uffici e mediateca, su un modulo di 8 x 15 m nella zona espositiva con spessori di 40 cm per campate fino a 10 m e spessori fino a 55 cm per campate da 10 a 15 m.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Continuando ad utilizzare il sito acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi